Spartan Race

riceviamo e pubblichiamo:
Taranto sta vivendo questa “due giorni” con l’entusiasmo e l’emozione di un evento che ha una portata eccezionale per il territorio e che rievoca le sue radici identitarie. Il genius loci ha attratto gli atleti e li ha riportati ai valori dello sport, alle virtù e al coraggio del popolo greco che ci ha dato le origini. In questo evento sportivo la spartanità che incontra Taranto aggiunge valore e fascino alla competizione. La città è in fermento per accogliere questa autentica festa dello sport che attrae sul nostro territorio atleti, famiglie, runners, appassionati, turisti, curiosi ma anche semplici cittadini che vogliono vivere l’atmosfera magica della Spartan Race. La seconda edizione si carica di qualche novità. Una incidenza positiva di circa il 20% in più di partecipanti alla gara e da quest’anno anche una sezione dedicata ai più piccoli, ai bambini che si misureranno su un percorso da principianti o da nuove promesse di atleti spartani. La grande corsa ad ostacoli in riva allo jonio porta con sé anche un afflusso di presenze turistiche che comporta nell’immediatezza un ritorno di immagine, economia e soprattutto conoscenza, promozione e valorizzazione del territorio. L’occasione della Spartan Race, infatti, non deve rimanere confinata nel Parco Cimino ma deve essere colta come una festa per la città, un’opportunità per far conoscere a tutti gli ospiti a vario titolo che stanno raggiungendo Taranto da ogni dove, il nostro patrimonio materiale ed immateriale, le risorse del nostro territorio, gli attrattori turistici, la raffinata enogastronomia che dal mare trae la sua ispirazione, la sua storia che attraversa la cultura del pensiero e della bellezza. Sono questi -sostiene l’amministratore della giunta Melucci- gli elementi che devono caratterizzare per autenticità e unicità la narrazione della nostra città, non già una presenza industriale sul territorio da circa mezzo secolo. E da questi vettori di sviluppo e di riscatto vogliamo fa ripartire la città”.
Per l’occasione resterà chiusa al traffico veicolare dalle 6 fino alle 19 via Cesare Battisti nel tratto compreso da via Speziale e la SP 104. Conseguentemente il traffico proveniente dalla S.S.7 ter con direzione Taranto sarà deviato sulla SP 104 mentre quello con direzione san Giorgio Jonico sarà deviato su via Speziale, via Consiglio e SP 176.
“Anche quest’anno- conclude la Tilgher – l’amministrazione comunale ha predisposto un’offerta turistico- culturale che farà da cornice al grande happening sportivo del 28 e 29 ottobre, tenendo conto del particolare impegno fisico e di tempo degli atleti durante le gare ma pensando anche agli accompagnatori e alle famiglie che avranno l’opportunità di conoscere la città e di visitare i siti di maggior prestigio storico, culturale ed artistico e torneranno nelle loro città raccontando le bellezze del nostro territorio”.

Close Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


9 − = quattro