Daily Archives: 30 June 2018

Interscambi turistico culturali

Nell’ottica degli interscambi turistico culturali, abbiamo il piacere di confermare il gemellaggio e l’affiliazione della nostra associazione con la Brain and heart (giovane tour operator italiano)

Benritrovati, tra le tante offerte turistiche per quest’anno in merito alla promozione delle località da visitare, abbiamo scelto per il capodanno i Balcani, per tale motivazione nasce e cresce la collaborazione tra l’associazione Puglia internazionale e Braian and Heart.
la vicinanza tra Puglia e Balcani rendono le mete proposte da Braina and Heart interessanti sia per la bellezza dei posti visitati che per la praticità nell’organizzare il viaggio per raggiungerli.
Il canale d’Otranto è stato da sempre un confine geografico ma è stata la storia a determinare la vera separazione tra le sponde dell’Adriatico. Puglia e Albania sono vicine ma anche enormemente distanti.
Brain and Heart è una giovane e dinamica Agenzia Turistica Italiana a Tirana fondata proprio da un pugliese.
E’ così che la distanza tra le due regioni (l’Albania è grande quanto una media regione italiana) si riduce ogni giorno.
Dall’amicizia ventennale tra Stefania Bellanova (fondatrice del progetto www.TarantoTurismo.eu dell’associazione Puglia Internazionale) e Dario Pellè fondatore di Brain and Heart Travel, nasce una collaborazione che contribuisce ad assottigliare le distanze tra Puglia e Albania.
Il turismo in Albania sta vivendo un vero e proprio “boom” mentre la Puglia è storicamente una delle regioni italiane a maggiore vocazione turistica.
Sono questi gli elementi fondanti del “gemellaggio” tra Associazione Puglia Internazionale e Brain and Heart Travel.
Il progetto vuole realizzare una collaborazione attiva volta a promuovere allo stesso tempo le due destinazioni turistiche così vicine e così diverse.
L’intento del gemellaggio è duplice: Da un lato si uniscono le forze cercando di amplificare al massimo l’onda mediatica (e social) generata per promuovere le due distinte DMO così vicine.
Dall’altro si promuove un interscambio culturale volto alla conoscenza reciproca di due paesi così vicini ma anche tanto diversi a causa delle diverse vicissitudine storiche.
Il nostro intento è quello di favorire il turismo in quella nuova veste che i tecnici chiamano “turismo attivo”: non più sterili soggiorni relax o vacanza ma vere e proprie esperienze ricche di emozioni, avventure, conoscenze e sensazioni capaci di abbattere quell’inutile confine che fu tracciato dalla storia.